Lotta alla criminalità: le farmacie di Busto e Sesto Calende si affidano a La Patria

Lotta alla criminalità: le farmacie di Busto e Sesto Calende si affidano a La Patria


Il rapporto Ossif 2017 le colloca al secondo posto per indice di rischio, Lombardia prima per furti e rapine, questi i dati che hanno spinto i due Comuni ad affidarsi alla Vigilanza privata.

 

Si chiama criminalità intersettoriale, quella categoria di eventi criminosi che vede al centro esercizi commerciali rivolti al pubblico, in particolare tabaccherie, farmacie e banche. Secondo il Rapporto Intersettoriale sulla Criminalità Predatoria del 2017, l’ultimo disponibile ad oggi, il fenomeno si sta riducendo, in particolare per le banche dove le misure di sicurezza sono aumentate negli anni, ma rimane allarmante per quanto riguarda le altre attività.

Il rapporto OSSIF, voluto dall’Associazione banche italiane e partecipato anche da Federfarma, racconta di un paese dove, pur migliorando la sicurezza generale, le farmacie si collocano al secondo posto per indice di rischio, con una Lombardia protagonista come Regione più colpita.
Nel 2016, ultimo anno preso in esame, sono ben 9 ogni 100 le farmacie oggetto di un atto criminale, svolto prevalentemente nelle ore serali e quindi con pieno incasso, da persone solo parzialmente mascherate, che agiscono a piedi mescolandosi al pubblico. Al secondo posto si colloca la Sicilia, con un indice di rischio pari a 8,5, al terzo il Lazio con indice di rischio 8, seguito dalla Campania con il 4,7.

I furti in farmacia sono quindi un tema centrale per la sicurezza di una comunità, non solo per l’oggettiva gravità di una rapina ma anche per il senso di insicurezza che comporta sul territorio, visto il valore sociale che le farmacie rivestono per i cittadini.

Alla luce di una situazione ancora difficile, il sistema delle farmacie di Busto Arsizio e Sesto Calende ha scelto La Patria per il recupero degli incassi e la protezione del proprio lavoro. Ogni sera, le numerose pattuglie che operano sul territorio raccolgono gli incassi della giornata nelle zone coperte dal servizio, allontanando così il rischio di rapina proprio nel momento più difficile, la chiusura, quando tra i clienti può nascondersi un malintenzionato pronto a derubare la farmacia.

Un servizio che garantisce quindi tranquillità per i clienti La Patria ma anche maggiore tutela della serenità delle comunità in cui opera e delle persone che quotidianamente frequentano le farmacie delle città e dei paesi dell’area Lombarda.

Le rapine denunciate in Italia nel corso del 2016 sono state infatti 32.788, con un decremento del 6,5% rispetto al 2015. Un dato che conferma il trend positivo che sta caratterizzando il nostro paese, con un – 10.3% nel 2014 e un – 10.6% nel 2015, per un tasso di rapine ogni 100.000 abitanti passato dal 57,7% del 2015 al 54,1% del 2016, mentre era del 73,3% nel 2013.

La Patria
Ultime News

Potresti essere interessato a queste News


Hai dubbi o domande?

Richiedi la visita di un nostro consulente commerciale

CONTATTACI

Il Titolare del trattamento è La Patria S.r.l. con sede legale in via della Barca 26, Bologna (BO) nella persona del legale rappresentante pro.tempore

Decreto Legislativo n. 196/2003: Art. 7 – Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti